Cronaca
Controlli serrati dei carabinieri, pioggia di denunce. A Gallipoli multe a tre ristoranti
martedì 30 aprile 2019
Il bilancio di dieci giorni di controlli in strada e in materia di sicurezza sul lavoro. 

Intensa attività di controllo del territorio per i carabinieri della Compagnia di Gallipoli che negli ultimi dieci giorni hanno denunciato 23 persone, sanzionato sei tra esercizi commerciali e atti9vità produttive e segnalato 11 soggetti alla Prefettura tutti poco più che maggiorenni, per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

I controlli si sono concentrati sui comuni a più alta concentrazione di visitatori: Gallipoli ma anche Nardò, Galatina, Sannicola, Galatone e Copertino.

Proprio nel comune ionico i militari della locale stazione, coadiuvati da personale del NAS di Lecce, hanno controllato tre ristoranti accertando varie carenze igieniche ed elevando sanzioni amministrativa da 1.000 euro per ciascun esercizio.

Un 20enne di Neviano, un 26enne di Nardò, un 20enne di Galatina e un 18enne di Aradeo hanno rimediato una denuncia in quanto trovati in possesso di complessivi 9 grammi di cocaina durante un ordinario controllo alla circolazione stradale per le vie di Gallipoli.

Due persone sono state denunciate per furto: D.M.A 46enne di Matino, che all’interno di un negozio del centro di Gallipoli che ha asportato un portafoglio momentaneamente lasciato incustodito dalla cassiera. Ad incastrare l'autrice sono state le immagini di videosorveglianza. A Neviano, invece, è stato denunciato M.A. 63enne di Seclì che ha sottratto un quadro elettrico dall’abitazione di un vicino.

Un 58enne e un 24enne , entrambi di Galatone, sono stati denunciati a piede libero per raccolta e trasporto di rifiuti in assenza di autorizzazione e comunicazione alla competente autorità. Gli stessi, durante un controllo alla circolazione stradale, sono stati fermati dai carabinieri a bordo di un autocarro che trasportava rifiuti tossici e pericolosi.

Sono 9 i soggetti denunciati per ricettazione perché durante perquisizioni veicolari sono stati trovati in possesso di oggetti di cui non riuscivano a giustificare la provenienza e pertanto, verosimilmente provenienti da altro delitto: tra essi un cellulare e un computer già oggetto di furto regolarmente denunciato.

Due i denunciati per evasione: C.M. 44enne di Copertino e F.C. 50enne di Tuglie, perché “pizzicati” fuori dalla propria abitazione, pur essendo ristretti in regime di arresti domiciliari.

A Galatina, A.A. 46enne e E.L. 22Enne a seguito di un incidente stradale sono stati condotti presso l’ospedale “Santa Caterina Novella” dove veniva accertato rispettivamente un tasso alcolemico di 2,22 e 1,5 GL. Un 28enne di Galatone è stato invece denunciato in quanto, in evidente stato di ebrezza alcolica, ha rifiutato di sottoporsi a relativo accertamento.

A Gallipoli veniva controllato un pescatore sportivo rivenditore di ricci di 49 anni è stato sanzionato con 4mila euro di multa in quanto vendeva un numero di mitili superiore a quello consentito. Con personale veterinario e della Guarda Costiera sono stati reimmessi in mare ben 150 ricci.

A Sannicola è stato controllato e multato un tomaificio di proprietà di un individuo di nazionalità cinese all’interno del quale è stata riscontrata la presenza di 6 connazionali lavoratori dipendenti privi dei dispositivi di protezione individuale.

A Gallipoli, in località in Baia Verde. i militari della locale stazione insime a personale del NIL di Lecce, hanno controllato un lido balneare accertando la mancanza di dispositivi di protezione individuale per tre lavoratori.